Luis Enrique: “Fischi all’inno spagnolo? Bonucci ha chiesto ai tifosi di non farlo”

0
3829

Serata amara per l’Italia di Roberto Mancini che ieri ha lasciato San Siro sconfitta per 1-2 dalla Spagna nella semifinale di Nations League.

Una serata nervosa, caratterizzata anche da un’accoglienza ostile riservata non solo a Gigio Donnarumma, sommerso dai fischi dai tifosi presenti a San Siro, ma anche alla Nazionale Spagnola di Luis Enrique.

Un comportamento irrispettoso nei confronti di Donnarumma, che non meritava di ricevere un trattamento così volgare e becero, così come è stato offensivo assistere ai fischi che hanno accompagnato l’inno spagnolo.

In merito, ai microfoni di RaiSport nel post partita, il ct degli spagnoli Luis Enrique, non ha alimentato le polemiche ma, anzi, ha commentato: “Infastidito? No, erano pochi. Ho visto Bonucci e altri giocatori fare gesti per chiedere ai tifosi di smettere. Penso che sia molto più bello questo, vedere il grande rispetto che c’è tra Italia e Spagna“.

Ha poi aggiunto: “L’Italia è sempre forte, è stata una partita bella, tra le migliori che si possono vedere a livello internazionale. Siamo riusciti a pressare molto bene e a bloccare le qualità dell’Italia, è stata quasi una partita perfetta per noi“.