Continuano le critiche a Ronaldo: “Non può comportarsi così”

0
4905

Continua a far discutere il comportamento di Cristiano Ronaldo, ultimo illustre acquisto del Manchester United. Numerose finora le critiche dirette alla stella portoghese, alle quali si aggiunge l’ultima, causata dall’atteggiamento tenuto da Ronaldo a seguito del fischio finale della gara di Premier League Manchester United-Everton: CR7 è uscito dal campo scuotendo la testa visibilmente infastidito, e senza salutare i tifosi.

Evidente la delusione per il magro pareggio dei Red Devils, che speravano nella vittoria per acciuffare il Chelsea capolista, ma non tutti hanno gradito questo comportamento.

A non risparmiare un severo rimprovero a Ronaldo, è stato anche l’ex difensore dello United, Gary Neville, che ai microfoni di SkySports UK non ha utilizzato mezzi termini: “L’ho osservato e non mi è piaciuto il suo comportamento. Solskjaer deve subito parlare con Ronaldo e chiarire certi suoi atteggiamenti. Era arrabbiato perché non ha segnato, deluso per la mancata vittoria della squadra, ma non c’è bisogno di farlo vedere così tanto“.

“È uscito dal campo e vederlo parlare da solo, solleva interrogativi: cosa gli dà fastidio? Un comportamento del genere, e Cristiano Ronaldo è abbastanza intelligente da saperlo, mette molta pressione sull’allenatore, che si aggiunge a quella che già ha”.

“Penso che questo sia qualcosa che deve essere risolto nei prossimi due mesi. Cristiano Ronaldo non segnerà tutte le partite, e forse non giocherà tutte le partite. Ma penso che se questo continuerà ad essere il suo comportamento, metterà troppa pressione su Solskjaer. Questa cosa deve essere risolta prima che accada nuovamente ha concluso.