Donnarumma, adesso è un caso: invisibile per Pochettino, ancora panchina per l’ex Milan

0
6455

Il 34enne Keylor Navas continua a vestire la maglia da titolare del Paris Saint Germain, segno che non ha risentito affatto dell’arrivo del miglior giocatore dell’ultimo Europeo Gigio Donnarumma, colpo dell’estate dei parigini che hanno strappato il portiere al Milan.

Ancora panchina infatti per Donnarumma, lasciato ai margini anche in occasione della sfida contro il Montpellier. Seconda esclusione consecutiva, la quarta in 6 partite di campionato, la quinta se si considera anche la Champions League.

Sguardo triste verso il campo, in attesa di un cenno, che non arriva, da parte del suo allenatore. È questa l’immagine che viene restituita di un giovane portiere attirato a Parigi da ben altre prospettive che fare il numero dodici del PSG, che ha fatto scatenare i tifosi del Milan, ancora furiosi per la sua scelta di lasciare il club rossonero a zero.

Il suo agente Raiola negli scorsi giorni aveva dichiarato: “Tra Gigio e Navas al PSG non c’è lotta, giocherà Gigio“. Prima o poi, ma per il momento non sembra andare come sperato.

Donnarumma ha un contratto fino al 2026 da 12.168.000 euro, una cifra sostanziosa ma comunque più bassa rispetto al suo collega Navas, che ,con in bacheca 3 Champions League conquistate con il Real Madrid, percepisce 12.740.000 euro.

Inevitabile l’amarezza dell’ex Milan, come riportato dal Corriere della Sera: Non è contento, Donnarumma, e non può esserlo. Lui che si è preso l’Europeo da MVP dell’Italia solo due mesi, lui che è il grande prospetto per il presente e il futuro del calcio internazionale tra i pali, ora guarda gli altri giocare. E a testimoniare questo suo stato d’animo sono le persone che gli stanno accanto, che gli vogliono bene: gli amici, qualche ex compagno”.

Una situazione che potrebbe anche portare il giovane portiere a valutare nuove strade per il suo futuro. In questo scenario, inimmaginabile fino a solo qualche settimana fa, si amplificano anche le voci di mercato, che ipotizzano un riavvicinamento tra Juventus e Raiola per riprendere il discorso interrotto in estate.