Capello: “Anche Barça e Real sono in crisi, ormai si salvano solo 3 club”

0
3054

Fabio Capello intervistato dal Corriere della Sera, ha parlato della crisi economia che sta attanagliando le big del calcio mondiale.

“Non c’è alcun dubbio sul fatto che il trasferimento di Neymar al PSG sia stato il big bang che ha fatto deflagrare i costi in sede di calciomercato”, ha esordito l’ex tecnico di Juve e Milan.

Capello non ha dubbi, da quel momento i prezzi si sono impennati e “giocatori medi sono stati pagati come se fossero dei top player ed i club hanno fatto fatica a mantenere in ordine i conti e club come Real Madrid e Barcellona, abituati a fare la voce grossa, si sono impantanati”.

L’ex allenatore fa notare come tre soli club sono in grado in questo momento di restare a galla perche uniti da un comune denominatore: “Oggi, dopo gli effetti della pandemia, si salvano pochissime società: il Chelsea di un ricco proprietario russo, il PSG che ha la stato del Qatar alle spalle e il Manchester City a sua volta finanziato da un emirato”.