Lukaku lascia Milano. E il saluto ai tifosi? “Scriverò nei prossimi giorni”

0
890

Avventura finita per Romelu Lukaku all’Inter. Accordo raggiunto con il Chelsea, che ha offerto al club nerazzurro 115 milioni e 15 milioni netti all’attaccante belga per i prossimi tre anni.

La cessione di Big Rom ha innescato una serie di reazioni nei tifosi, inviperiti per la gestione sciagurata del club nerazzurro da parte della dirigenza. Un gruppo di tifosi, oltre ad aver esposto striscioni e intonato cori contro Zhang, è arrivato perfino a cancellare il murale presente a San Siro dedicato proprio a Lukaku. Tutte iniziative che danno l’idea di un malumore sempre più feroce, anche nei confronti dello stesso giocatore.

Dopo aver baciato la maglia e rassicurato i tifosi circa la sua permanenza all’Inter, Lukaku in pochi giorni ha chiuso un sostanzioso accordo con il club inglese e fatto le valigie a tempo di record. Nessuna parola rivolta agli sconsolati tifosi, che ora lo accusano di essersi piegato ai soldi, come riportato in un messaggio diffuso dalla Curva Nord:

“Caro Lukaku, da te ci saremmo aspettati un comportamento più onesto e trasparente. Ma, nonostante ti avessimo accolto e protetto come un figlio, come uno di noi, anche tu ti sei dimostrato come tutti gli altri, inginocchiandoti di fronte al denaro. Ti auguriamo il meglio anche se non sempre l’avidità paga”.

Come riferito da CalcioMercato, prima di lasciare Milano con un volo privato, a chi ha provato a chiedergli di rivolgere un saluto ai tifosi nerazzurri, Lukaku ha risposto: Scriverò un messaggio tra qualche giorno”.