Agnelli presenta Allegri e la nuova stagione della Juve: “Nessuna vittoria è mai scontata, vincere costa fatica e lavoro. E come dice Max, vincere non è per tutti”

0
1103

Nel giorno della presentazione ufficiale di Max Allegri al timone della Juventus, dalla sala conferenze dell’Allianz Stadium prende per primo la parola il Presidente Andrea Agnelli:

Ci tengo a fare i complimenti, prima di tutto, alla Federazione e alla Nazionale Italiana per la grande vittoria agli Europei, un trionfo di un grande gruppo”, le prima parole del numero uno bianconero.

E su Allegri: “Superfluo che mi dilunghi sul palmares di Max, la teoria del corto muso, arrivare davanti all’ultimo metro, credo che sia la cosa più giusta”.

Chi pensa che i trofei degli ultimi anni siano stati meno apprezzati si sbaglia, perché dietro c’è sempre sacrificio e voglia di ottenerli”.

Nessuna vittoria è mai scontata, vincere costa fatica e lavoro. E come dice Allegri, vincere non è per tutti”, sottolinea il presidente Agnelli.

“Contratto di quattro anni? È un segnale di fiducia e lo specchio di una programmazione fatta in ottica di medio-lungo periodo, e riteniamo che Max e il team di dirigenti possa portare avanti questo percorso nei prossimi anni”.

“La scelta di riportare Allegri alla Juve è una scelta che si basa non sull’amicizia, che esiste, ma perchè crediamo che possa essere lui l’allenatore giusto per aprire un nuovo capitolo della storia della Juventus. È una riconoscenza delle sue competenze, che lo rendono l’allenatore giusto per questo ruolo”.