Inter-Vidal, prove di separazione: per andare via il cileno chiederebbe una sostanziosa buonuscita

0
1216

L’Inter è alle prese con le valutazioni sul futuro di Arturo Vidal, centrocampista voluto fortemente da Antonio Conte, che non rientrerebbe più nei piani del nuovo allenatore Simone Inzaghi.

Dopo una prima deludente stagione in nerazzurro, il centrocampista si appresta a diventare un esubero insostenibile a livello di bilancio, tanto che le due parti starebbero lavorando per sciogliere il contratto che lega Vidal all’Inter fino al 2022.

Come riportato dal quotidiano La Repubblica, “L’ipotesi che sta prendendo corpo in queste ore è quella di una rescissione contrattuale. Operazione che permetterebbe all’Inter di risparmiare una cifra importante sul monte-ingaggi della squadra”.

L’Inter starebbe valutando attentamente la situazione: Vidal ha un ingaggio da 6,5 milioni di euro, quindi potrebbe realizzare un bel risparmio in caso di risoluzione contrattuale.

Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo spagnolo Marca, il Boca Juniors sarebbe interessato al cileno, che per andare via chiederebbe però all’Inter una sostanziosa buonuscita sulla parte restante del contratto. Da capire se l’Inter accetterà.