Longhi: “Oriali? Si sa che non verrà confermato come team manager dell’Inter”

0
1333

Il giornalista Bruno Longhi ai microfoni di TMW Radio ha detto la sua sulle prestazioni della Nazionale di Mancini nel corso degli Europei.

Italia, insieme al Belgio, le due squadre che hanno espresso il miglior calcio, secondo Longhi: “Noi dal punto di vista del gioco abbiamo fatto più degli altri, lo dicono tanti osservatori esterni. Guardando le altre, Inghilterra e Belgio si assomigliano per una difesa importante e ottime potenzialità in avanti, Lukaku e Sterling. La Danimarca è un’altra sorpresa, così come la Svizzera“.

Ancora pochi giorni e sarà il momento tanto atteso della sfida contro il Belgio di Lukaku, contro il quale Mancini dovrà schierare la difesa più efficace: Se c’è Chiellini, gioca Bonucci. Acerbi o Bastoni sono mancini e andrebbero a occupare la zona di Chiellini. Io credo che giocherà Chiellini. Sarà una bella sfida contro l’attaccante. Sembra un inarrestabile bisonte. Servirà reggere il confronto fisico con lui”.

Longhi ha poi parlato del futuro dell’attuale first team technical manager dell’Inter e team manager della Nazionale, Gabriele Oriali: Si sa che non verrà confermato come team manager dell’Inter– ha affermato Longhi -, nonostante abbia voglia di rimanere e abbia ancora un anno di contratto. È colpevole di aver dato ragione a Conte, ma la questione è economica. Molto probabilmente andrà via, ma entrerà Riccardo Ferri. Tutto molto strano“.