Repice-show in radio: Mette a tacere l’ex interista Arnautovic: “Non ti resta che fare una cosa…”

0
895

Francesco Repice ha ancora una volta emozionato i tifosi della Nazionale italiana.

Il radiocronista ha commentato come solo lui sa fare una delle gare più intense degli ultimi anni della nostra Nazionale.

Per certi versi la partita ha ricordato quella della Nazionale del 2006 allorquando i nostri azzurri affrontarono l’Australia, battendola solo ai tempi supplementari. Da lì in poi comincio la cavalcata che portò la squadra di Lippi sul tetto del mondo.

Repice è un fiume in piena, come quando a metà del secondo tempo redarguisce l’ex interista Arnautovic che dopo aver segna il gol (poi annullato) del vantaggio dell’Austria ha esultato “zittendo” i tifosi italiani.

E appunto, l’intervento di Repice dopo il verdetto del Var è epico:

“Caro Arnautovic, torna in campo, non hai la classe, la forza e la grandezza di chi cerchi inutilmente di imitare…”.

Al minuto 94, è l’apoteosi scatenata da Federico Chiesa con il suo gol. Il radiocronista Rai si scatena:

“Chiesaaaaaaa, siamo avanti noi! Il figlio d’arte l’ha messa dentro sul sinistro su imbeccata di Spina nel fianco Spinazzola. Abbiamo segnato noi!!!”.

Sul gol di Pessina, il radiocronista non è da meno:

“Rete!!! Il raddoppio dell’Italia, Pessina da centravanti consumato, ha fiondato il diagonale che non ha lasciato scampo…”.

E l’ultima stoccata è ancora dedicata all’ex interista: “Ad Arnautovic non resta che guardare ed ammirare il delirio dei tifosi italiani a Wembley”.