Diritti TV: SKY fa ricorso per l’assegnazione a DAZN

0
2372

SKY ha presentato ricorso all’Antitrust, a seguito dell’assegnazione a DAZN dei diritti TV della Serie A per il triennio 2021-2024.

Una guerra a distanza tra le pay tv, che ora vede SKY accusare DAZN e TIM di aver stipulato un accordo illegittimo di esclusiva. Ad annunciarlo, la stessa emittente in una nota riportata dall’Ansa:

Sky si è rivolta all’Antitrust per essere sicura che milioni di consumatori e appassionati di calcio possano continuare a sottoscrivere la Serie A, attraverso una pluralità di fornitori di broadband e guardarla sulla piattaforma che preferiscono – satellite, DTT o OTT – esattamente come oggi“.

E continua: TIM, il retailer dominante nella banda larga, ha stipulato un accordo illegittimo di esclusiva con DAZN. Questo accordo preclude all’OTT la possibilità di distribuire il campionato di Serie A attraverso altri operatori favorendo così TIM e rafforzando la sua posizione dominante nel mercato della banda larga”.

“In un momento cruciale di passaggio per l’Italia dalla banda standard alla banda ultra larga, questo accordo di esclusiva non deve ledere la concorrenza. Per questo Sky invita l’Antitrust ad agire con urgenza per garantire che il campionato di Serie A possa essere fruito da tutti i consumatori in condizioni che favoriscono la concorrenza e la libera scelta, conclude.