Giampierio Mughini stronca lo juventino: “Non pervenuto come sempre”

0
2393

Il giornalista e tifoso bianconero Giampiero Mughini  commenta il successo della Nazionale italiana contro il Galles, attraverso una lettera aperta a Dagospia :

Il Galles ha avuto una sola palla buona. L’ha avuta il suo giocatore più rinomato, il gigantesco Bale, sul sinistro che è il suo piede suo più fatale. L’ha calciata al volo, nettamente sopra la traversa, e dire che non c’era neppure un difensore azzurro che lo stesse disturbando”, le prime parole dello scrittore.

Il giornalista si esprime anche sullo jueventino in campo nella squadra avversaria: Ramsey? Non pervenuto, come è stato purtroppo durante tutta la sua stagione bianconera”.

Non mancano ovviamente gli attestati di stima all’Italia:

La palla va in rete una volta sola, con un Pessina che su punizione di Verratti va incontro alla palla, la colpisce d’astuzia, con il polpaccio sinistro facendola carambolare in rete”.

“Uno a zero in un campo di calcio nel 1968 ci vide trionfare agli europei, E dunque siamo entrati agli ottavi dopo tre vittorie su tre, tre belle vittorie, tre partite dove ogni volta tutti hanno fatto bene e intelligentemente al meglio. Non ultimo particolare siamo arrivati a 1055 minuti di imbattibilità e questa sì che è una garanzia”.

E allora? Allora c’è che abbiamo la migliore nazionale, la più compatta, la più vogliosa, la più ricca di talenti interscambiabili degli ultimi 10 anni. Tutto è dunque possibile in questi campionati europei? Forse no. Le Nazionali più forti le incontreremo tra poco. E pur tuttavia ne vedremo ancora delle belle in quel mistero senza fine che è l’arte di colpire la palla con i piedi”, conclude Mughini.