Eriksen: gli verrà impiantato un defibrillatore. Ritorno in campo sempre più difficile

0
1198

Dopo gli accertamenti a cui è stato sottoposto Christian Eriksen, a seguito del suo malore in campo nel corso di Danimarca-Finlandia, è stato deciso di impiantare al giocatore un defibrillatore automatico.

A dare questo annuncio la Federcalcio danese che sul profilo Twitter ha comunicato:

“A seguito degli esami cardiaci a cui è stato sottoposto Christian Eriksen, il medico della Nazionale Morten Boesen, in accordo con il cardiologo del Rigshospitalet e lo stesso Eriksen, è stato deciso di impiantare un defibrillatore automatico ICD (Impiantator Cardioverter Defibrillator). Questo dispositivo è necessario dopo un attacco dovuto a disturbi del ritmo cardiaco. Christian ha accettato la soluzione e la procedura è stata confermata da specialisti a livello nazionale e internazionale, che raccomandano tutti lo stesso trattamento”.

L’ICD è un dispositivo a batteria che viene posizionato sottopelle e tiene traccia della frequenza cardiaca attraverso dei fili collegati al cuore. In caso di ritmo cardiaco anomalo, il dispositivo si attiva rilasciando una scossa elettrica.

Secondo il noto cardiologo professor Bruno Carù la soluzione del defibrillatore metterebbe ad alto rischio la possibilità che Eriksen possa tornare in campo, visto che l’impianto potrebbe rompersi in caso d’urto.