Nuovi guai per la proprietà dell’Inter: Il Tribunale congela il 6% delle azioni di Zhang in Suning

0
4969

Nuovi guai per il presidente dell’Inter: Un tribunale locale di Pechino ha congelato più di un quarto della partecipazione di Zhang Jindong in Suning.com.

È quanto appreso da Calcio e Finanza che sul proprio portale web fa riferimento a “un documento pubblicato dalla stessa società quotata”, secondo cui “la Seconda Corte Intermedia di Pechino ha congelato 540,2 milioni di azioni, che rappresentano il 5,8% del totale della società, azionista di maggioranza dell’Inter”.

Nel comunicato la società ha precisato come anticipato da Calcio e Finanza “che il congelamento delle azioni non comporterà un cambiamento negli effettivi diritti di controllo della società e non avrà un impatto significativo sulla produzione e sul funzionamento della società e sul governo societario”.

Le notizia negative per la proprietà nerazzurro non sono però terminate, perché a seguito di questa notizia il “prezzo delle azioni di Suning.com è sceso del 10% martedì in Borsa a 5,59 yuan”, ai minimi per il titolo di Suning dal 2013.

Tutto ciò deriva dal fatto che nei giorni scorsi, una delle holding di Zhang è stata citata in giudizio e multata dal Tribunale di esecuzione di 3.082 miliardi di yuan (circa 396 milioni di euro).

Questo ha comportato la citazione in giudizio di Liu Yuping, Zhang Jindong, Suning Appliance Group e Suning Real Estate Group, che hanno già avviato le pratiche per il ricorso alla seconda Corte intermedia di Pechino.