Criscitiello su Buffon: “Dopo la Juve doveva dire basta. Svilisce il campione che è stato e che non sarà mai più”

0
1370

Dopo aver detto addio alla Juventus, il portierone Gigi Buffon sembra intenzionato a non voler lasciare il calcio giocato. L’ex portiere bianconero è rimasto in attesa di una proposta interessante e secondo numerose voci, Buffon potrebbe scegliere di tornare a vestire la maglia del Parma, attualmente in Serie B, in quello che è per lui un ritorno a casa, da dove ha iniziato la sua carriera nel lontano 1995.

Decisione che arriverà nelle prossime ore e nel frattempo le critiche dei tifosi e degli addetti ai lavori non mancano. A dire la sua anche il giornalista Michele Criscitiello che su TMW ha commentato con una certa severità l’intenzione di Buffon di non ritirarsi.

“Capiamo che cambiare vita non è mai semplice e sappiamo che per un calciatore non è facile dire “stop”. Bravo chi ci è riuscito al momento giusto”, ha commentato il giornalista che ha poi aggiunto:

Gigi non ha capito che, alla sua età, deve cambiare ruolo. In campo ha dato tutto e gli saremo riconoscenti per sempre. Quello che ha fatto nessuno glielo toglierà mai. Continuare, però, è illogico anche perché di anno in anno segna sempre un punto più basso”.

Dopo la Juve doveva dire basta. Ma non al secondo giro, al primo. Inutile il viaggio a Parigi, ancora più inutile tornare a Torino, per non parlare adesso del Parma in serie B. Allungare, in questo modo, la propria carriera svilisce il campione che è stato e che non sarà mai più per oggettivi problemi anagrafici”, ha concluso Criscitiello.