Raiola contro Report: “Orrore Rai inaccettabile. Usati soldi pubblici per creare fake news”

0
4553

Mino Raiola accusa la trasmissione tv di Rai 3 Report che questa sera ha mandato in onda una inchiesta che mette in cattiva luce i procuratori di calcio. Ecco le sue parole

“È vergognoso che una tv di Stato, usando dunque soldi pubblici, crei delle fake news”, tuona Raiola dopo l’inchiesta sui procuratori dei calciatori diffusa da Report, programma tv in onda su Rai3.

La Rai dovrebbe essere garante di un giornalismo serio e responsabile. Invece è stato inviato a Malta un giornalista che ha raccontato un sacco di falsità e non ha saputo o voluto trovare il giusto indirizzo della mia società, nonostante abbia consultato il registro del commercio di Malta dove il mio indirizzo è corretto”.

Questo ‘errore’ è inaccettabile perché getta ombre sulla mia reputazione. I miei legali hanno già effettuato una diffida formale al programma Report, che mi auguro torni sui propri passi e prenda provvedimenti nei confronti del giornalista”.

E ancora: “Se la Rai andrà avanti su questa strada nonostante sia a conoscenza dei fatti, agirò nelle sedi competenti e lo farò anche verso le testate che riporteranno questa fake news. Alcuni siti maltesi che in buona fede avevano riportato la notizia, hanno provveduto a eliminare la notizia dopo aver appurato l’inesattezza dei fatti commentati dal giornalista di Report”.