Pavan punge i tifosi dell’Inter: “Credevate che Conte fosse diventato nerazzurro? Illusi…”

0
57

Non è stato certamente un fulmine a ciel sereno l’addio di Antonio Conte all’Inter, preannunciato da settimane di inquietudini causate dalla situazione di crisi in cui versa il club nerazzurro.

Una separazione dolorosa per i tifosi, che avevano imparato ad apprezzare Conte, nonostante il suo passato juventino. A parlare della partenza del tecnico salentino, anche Massimo Pavan che su tuttojuve.com:

Qualcuno pensava che Antonio Conte sarebbe diventato interista? Illusi, ha commentato Pavan, che ha poi aggiunto: Conte è e rimarrà sempre tifoso solo di una cosa, il suo ego. Il divorzio dall’Inter, che era molto vicino ad essere consumato la scorsa stagione, è realtà, con la dirigenza nerazzurra che dovrà trovare il nome del possibile sostituto tra i vari Sarri, Mihajlovic, eventualmente Allegri, Simone Inzaghi e Paulo Fonseca, cercando di continuare il lavoro dell’allenatore leccese”.

“Hanno pesato le richieste della società nerazzurra non disponibile a continuare nel rosso che ha portato l’Inter ad avere un forte indebitamento, anche per seguire le richieste esose di Conte che in questi anni ha fatto spendere moltissimo ai nerazzurri per competere con la Juventus e riportare lo scudetto a Milano dopo nove anni, dopo aver fallito al primo anno”.

“Probabilmente i tifosi nerazzurri saranno delusi ed hanno già iniziato a prendersela con la società incapace di trattenerlo accontentando il tecnico che non aveva assolutamente intenzione di accettare una riduzione di ingaggio ed allo stesso tempo chiedeva rinforzi di alto livello per nulla disponibile a veder partire i giocatori migliori della rosa”.

“All’Inter, comunque, sta andando molto meglio che alla Juve, al terzo anno, a Torino, Conte decise in un primo tempo di restare e poi, contrariamente al primo giorno di ritiro decise di dimettersi lasciando tutta la società in una situazione complicata, difficile che fu risolta solo grazie alla grande capacità tecnica di Massimiliano Allegri, capace di rendere la macchina di Conte, duratura, efficace ed ancora più forte”.

“Ci fanno sorridere le dichiarazione dei tifosi nerazzurri che pensavano che Antonio Conte per amore dell’Inter avrebbe accettato ogni cosa, a Conte interessa solo vincere e rendere più forte il suo ego, venendo accontentato in tutto e per tutto, stare a Torino, a Milano, a Londra non fa differenza, basta vedere in che modo si è lasciato in tutte le società per cui ha allenato, ha concluso Pavan.