Al Cagliari lo scudetto della lealtà! Già salvo ferma il Milan e tiene in corsa la Juve. Ora per i rossoneri si mette male

0
1268

I rossoneri falliscono il primo match point valido per la Champions e rimandano il discorso all’ultima giornata: per avere la certezza di essere qualificati dovranno vincere in casa dell’Atalanta.

Per i rossoneri cambia lo scenario, con la Juventus che miracolosamente torna in corsa per la Champions con un impegno decisamente più semplice (a Bologna) rispetto al Milan.

Il Cagliari ha giocato una grande partita onorando la maglia. I rossoblù hanno vinto una sorta di scudetto della lealtà.

Dunque finisce senza gol al Meazza contro il Cagliari, dopo un primo tempo senza grandi sussulti e una ripresa con Donnarumma decisivo sui colpi di testa di Pavoletti e Godin. La squadra di Pioli si rende pericolosa solo con Saelemaekers e Castillejo, ma non basta a battere i sardi già salvi.

MILAN-CAGLIARI 0-0
MILAN (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria (63′ Dalot), Kjaer, Tomori, Theo Hernández; Bennacer (63′ Meité), Kessié; Saelemaekers (46′ Leao), Brahim Díaz (57′ Castillejo), Calhanoglu (89′ Mandzukic); Rebic. All. Pioli

CAGLIARI (3-4-1-2): Cragno; Ceppitelli (86′ Klavan), Godin, Carboni (88′ Rugani); Nandez, Marin (78′ Duncan), Deiola, Lykogiannis (86′ Asamoah); Nainggolan; João Pedro, Pavoletti (78′ Cerri). All. Semplici

Ammoniti: Kjaer (M), Marin (C), Carboni (C), Calabria (M)