Cucchi: “Alla Juve per ripartire occorre una rivoluzione. Come in passato ha già fatto”

0
616

La Juventus è crollata nel confronto contro il Milan, che si è portato a casa l’ampia vittoria in trasferta per 3-0, lasciando ai bianconeri solo una flebile speranza di poter raggiungere la qualificazione Champions.

È di qualche ora fa la conferma da parte della società bianconera di Andrea Pirlo, che rimarrà quindi saldo alla guida della panchina almeno fino al termine della stagione.

La Juventus naviga in acque alquanto agitate, bersagliata da numerose critiche rivolte anche alla dirigenza, che fatica a mettere rimedio ad una situazione che ora più che mai è di evidente difficoltà.

Difficoltà, però, già vissute dalla Vecchia Signora, non nuova a rivoluzioni, come ben ricorda lo storico radiocronista Riccardo Cucchi, che su Twitter ha commentato:

“Storicamente, ai gruppi dirigenti juventini non è mai mancata lucidità. Negli ultimi tempi è venuta meno. Sulle scelte tecniche e su quelle manageriali. Si chiude un’era straordinaria. Per ripartire occorre una rivoluzione. Come in passato la Juventus ha già fatto“.