Chirico: “Agnelli potrebbe confermare Pirlo anche la prossima stagione, ma se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico”

0
1572

Marcello Chirico torna a scrivere sulle colonne de Il Bianconero.com, a meno di due giorni dalla sfida Champions tra Juve e Milan.

Il giornalista di fede bianconera si concentra ancora sul futuro di Andrea Pirlo e rivela:

Se alla Continassa il reggente continuerà ad essere Andrea Agnelli, Pirlo potrebbe restare al suo posto anche la prossima stagione. Sembra assurdo, ma è così. Andrea sta con Andrea, il Pigmalione difende ancora il suo protetto, a dispetto dei risultati non esaltanti ottenuti fin qui dall’apprendista-allenatore”.

Perché questa affermazione di Chirico: Se Pirlo “dovesse centrare gli obiettivi di cui sopra, non è affatto da escludere una sua riconferma. Non importa se in campo non si intravede una traccia di gioco, se la squadra appare sbandata, se la Juve attuale ha 11 punti in meno in classifica di quella di Sarri e se ogni partita è un terno al lotto (Benevento docet), Pirlo continuerebbe ad avere delle chance per proseguire il proprio mandato”.

Un innamoramento, quello di Andrea (Agnelli) per Andrea (Pirlo) che sa più di incaponimento, di testarda presunzione, di non volere ammettere l’errore nemmeno sotto tortura”.

Ma secondo Chirico, “sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico”.

Vorrebbe dire non avere capito l’inadeguatezza del personaggio al ruolo assegnatogli, che un grandissimo giocatore non possa essere in automatico un grande allenatore”.

In conclusione il pensiero di Chirico è il seguente: “La qualificazione in Champions (traguardo che la Juventus dovrebbe raggiungere in automatico, ogni anno) e la conquista della Coppa nazionale sono ciambelle di salvataggio per chi sta affogando, ma una volta portato in salvo l’intero equipaggio – ammesso ci si riesca – non si potrà affidare la nuova nave ad un comandante che ha dimostrato di non sapere navigare”.