Moggi risponde a Marino: “Atteggiamento Paratici non condiziona l’arbitro. Proprio Pierpaolo Marino anni fa ruppe un piatto a Firenze”

0
1997

L’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi è intervenuto a Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” per commentare la giornata di campionato appena conclusa:

Spiccano su tutto le parole di Moggi su quanto successo a Udine dopo la sfuriata di Marino contro i dirigenti della Juve:

Dirigenti Juventus contro l’arbitro? Ci sta che succedano certe cose, Pierpaolo Marino anni fa ruppe un piatto a Firenze. Le persone, di fronte a cose che secondo loro non vanno, possono fare qualcosa. Ma queste cose non condizionano l’arbitro”.

Tornando a quanto successo nella 34^ giornata di campionato: “Di sicura in Champions c’è solo l’Atalanta, ieri ha cercato di vincere pur avendo un uomo in meno e Gosens ha segnato quando il Sassuolo era già in superiorità numerica”, le prime parole di Moggi.

“Per il resto è difficile da dire perché il Milan contro il Benevento non vive un momento di gloria, la Juventus vista ieri è stata la più brutta degli ultimi anni e ha vinto anche immeritatamente”, le parole di Moggi.

De Paul, che è stato il migliore in campo, poi ha condizionato il risultato con il mani da rigore. In 80′ la Juventus ha fatto un tiro, da 40 metri. Anche il Napoli ieri ha stentato: vero che il Cagliari ha pareggiato all’ultimo ma nel secondo tempo il Napoli non è esistito”.

L’Atalanta è molto più forte e in futuro può arrivare a vincere il campionato. A me ha dato più soddisfazione vedere l’Atalanta piuttosto che l’Inter”.