Superlega, Moggi: “Ci hanno raccontato favoletta del calcio del popolo e che UEFA e FIFA vogliono tutelare i tifosi. Ma come mai SuperCoppa Italiana e Mondiali vengono giocati negli Emirati arabi e in Qatar?”

0
1124

Puntata senza esclusione di colpi quella che è andata in scena sul canale You tube di Juventibus “Casa Juventibus” che ha visto protagonista Luciano Moggi che ha letteralmente demolito la Uefa e chi la rappresenta: Ceferin.

Big Luciano rivela gli infidi segreti e i retroscena (che i media italiani vogliono forzatamente far passare sottotraccia) custoditi dalla Uefa, ed i motivi che hanno portato Ceferin a reagire contro la creazione della SuperLega.

La Superlega è stata voluta da 12 top club a livello europeo. Qui sembra che l’idea sia stata unicamente del presidente Andrea Agnelli”, premette Moggi.

Personalmente sono più portato ad elogiare chi magari sbagliando la strada ha poi messo in luce la vera problematica, piuttosto che chi prima si è detto favorevole all’iniziativa e poi per tornaconto si è ritirato”.

Moggi non ha dubbi: “L’iniziativa della Superlega ha stanato chi prende soldi approfittando delle prestazioni delle squadre di calcio , trattenendo la maggior parte dei profitti senza rischi imprenditoriali, dando poi una parte minima di questi guadagni ai veri protagonisti dello spettacolo”.

Dunque con questa iniziativa “il vaso di Pandora dell’UEFA è stato scoperchiato, e a questo punto non si può più fare finta di niente. Gli organismi internazionali saranno costretti a una redistribuzione degli introiti provenienti dal calcio, e questo avvantaggerà tutte le squadre”.

Le cose non stanno come raccontano i giornali. Moggi è convinto che questi “hanno fatto passare questa operazione come un atto di arroganza delle grandi squadre. Nella realtà nei campionati ci sono squadre che possono permettersi di vendere i migliori giocatori perché per storia e blasone un quarto posto è considerata una vittoria, e realtà in cui un secondo posto e vissuto da media e tifosi come un fallimento. Nessuno lo dice ai tifosi, ma la realtà è che queste squadre forzatamente devono avere bilanci e spese differenti.

Ci hanno raccontato la favoletta del calcio del popolo, che la UEFA e la FIFA volevano tutelare i tifosi”.

Vi faccio una domanda: Come mai le finali di SuperCoppa Italiana vengono giocate negli Emirati arabi? Perché il mondiale di calcio verrà giocato in inverno in Qatar? La risposta è semplice, perché in questi posti sono disposti a pagare più soldi per avere l’evento, proventi che UEFA e FIFA incassano lasciando poi una minima parte alle squadre”.