Mediaset denuncia Pistocchi dopo le diffamazioni all’azienda e alla Juventus: «Accuse false»

0
7079

Stavolta Maurizio Pistocchi non la passerà liscia. Mediaset ha infatti deciso di denunciare l’oramai ex giornalista del biscione.

La decisione della prestigiosa testata giornalistica arriva dopo che, Pistocchi in una intervista al Corriere, aveva formulato pesanti accuse nei confronti dell’azienda considerate da Cologno Monzese «gravi, false e diffamatorie».

Nello specifico, Mediaset con una nota smentisce l’esistenza di «presunte pressioni esterne e veti per ottenere il suo allontanamento» e annuncia di aver «dato mandato ai propri legali di tutelare la propria immagine nelle competenti sedi giudiziarie».

Le pressioni esterne a cui si riferisce Pistocchi (che lascia Mediaset dopo 35 anni di collaborazione, molti dei quali trascorsi da separato in casa), sono quelle relative al  2013 quando suo dire gli venne comunicato che non avrebbe più preso parte ai programmi sulla Champions. La ricostruzione di Pistocchi è quella di un  allontanamento frutto delle proteste della Juventus per i suoi commenti, come lui ha dichiarato: “Nel 2013 Brachino disse a me e a Paolo Ziliani che Andrea Agnelli gli aveva chiesto di toglierlo dai programmi”.

Anche il Comitato di redazione di NewsMediaset si è espresso duramente sulla vicenda: «In merito alle dichiarazioni rilasciate dal collega Maurizio Pistocchi», si legge in una nota, «teniamo a chiarire che per quanto ci risulta non è stato epurato ma ha raggiunto un accordo con l’azienda per la conclusione del suo rapporto di lavoro. Ci preme inoltre sottolineare che la redazione sportiva di NewsMediaset ha sempre lavorato e lavora in piena autonomia senza subire pressioni esterne».