Il direttore dell’ASL di Torino: “Juve, non abbiamo elementi per rimandare la partita”

0
6302

Il direttore dell’ASL di Torino, Carlo Picco, è stato contattato da Calcio Napoli 24 Live in merito ad un possibile rinvio della sfida in programma domani 7 aprile tra Juventus e Napoli.

Queste le parole del professor Picco sul recupero relativo alla terza giornata del girone d’andata.:

Al momento la partita non è a rischio, i medici solo al lavoro per verificare la presenza di eventuali altre positività nel gruppo juventino”, ha detto Picco dopo che in casa Juve, è stata ufficializzata la positività di Bernardeschi che si aggiunge a Bonucci e Demiral.

Lo stesso direttore dell’ASL di Torino, ha poi parlato anche a Punto Nuovo Sport Show:

Non abbiamo un focolaio e non essendoci un focolaio non abbiamo elementi per rimandare la partita. Ovviamente faremo verifiche e vigileremo, ma per ora la situazione è questa. Provvedimenti dell’unità sanitaria o si applicherà il protocollo della Lega? Il focolaio è stato in parte contenuto per il fatto che i giocatori sono stati isolati. Al momento le positività non sono tali da giustificare un intervento dell’ASL così drastico, però vigiliamo. Ad oggi la partita si gioca. Non c’è un cluster”, sentenzia Picco.

Le dichiarazioni del direttore della Asl di Torino stridono con il comportamento della Asl di Milano che invece non ha esitato a rinviare la gara dell’Inter col Sassuolo, evitando così ai nerazzurri di scendere in campo con una formazione decimata dal Covid, e dando nel contempo alla squadra allenata da Antonio Conte la possibilità di recuperare nel corso della sosta per le Nazionali , i giocatori positivi .