Gigi Cagni: “L’errore di Pirlo? Dopo 6-7 partite devi avere 9/11 fissi in cui credi, invece ha continuato a cambiare”

0
868

Ai microfoni di Maracanà in onda su TMW Radio, Gigi Cagni ha commentato la situazione della Juventus di Andrea Pirlo, ritenuto dai più il maggiore responsabile della stagione disastrosa dei bianconeri.

Pirlo è stato sconcertante – ha commentato Cagni -. Se il problema è la concentrazione o l’intensità, per la Juve vuol dire che c’è qualcosa che non va”.

“Se hai la presunzione di pensare che prendi un tecnico che non ha mai allenato e faccia grandi cose, non hai capito che mestiere è questo e cosa vuol dire allenare una squadra importante come la Juventus. Non tutti possono allenarla. Devi avere personalità. Avevano aspettative superiori e sarebbe gravissimo se non andranno via”.

In merito alla chiacchierata festa organizzata nella villa del texano McKennie, Cagni ha commentato: “Certe cose una volta non sarebbero uscite. I dirigenti sembrano dei neofiti. Nedved come fa a non capire certe cose? Sono stati presuntuosi. Alla Juve devi prendere dei gestori, delle persone capaci di gestire i campioni”.

“L’errore più grande di Pirlo è stato quello di continuare sempre a cambiare: dopo 6/7 partite devi avere 9/11 giocatori fissi in cui credi”, ha sentenziato Cagni.

Alla domanda se Andrea Pirlo arriverà a fine stagione, Cagni ha risposto: Deve. Cosa fai ora, cambi in corsa alla fine?”.