McKennie, Dybala, Arthur. Pavan: “La Juve dia un segnale per far capire che certi comportamenti non sono ammissibili”

0
906

Sta destando grande clamore la notizia della festa tenutasi nella villa del calciatore bianconero Weston McKennie che, in barba alle norme anticovid, ha visto numerosi partecipanti, compresi Paulo Dybala e Arthur.

Una notizia che ha mandato su tutte le furie anche i tifosi bianconeri, delusi dalla mancanza di senso di responsabilità dei tre.

A commentare la vicenda anche il giornalista Massimo Pavan che su tuttojuve.com auspica un intervento severo da parte della società bianconera:

È il caso di prendere dei provvedimenti, la Juventus deve intervenire e farlo in modo pesante nei confronti di coloro che si sono resi protagonisti di questi episodi.

In una stagione dove sta succedendo di tutto, tra infortuni, squalifiche, casi di covid e altri episodi sicuramente bizzarri, per non dire altro, ci vuole un segnale da parte della società che deve far capire che certi comportamenti non sono ammissibili in generale, ma tanto meno in una situazione dove bisogna essere uniti e soprattutto concentrati sugli obiettivi che restano.

Il fatto che poi l’episodio abbia colpito calciatori che devono tornare da problemi fisici è ancora più grave e testimonia che qualcosa non sta girando nel verso giusto”.