Chirico contro Chiellini: “Con la Juve sempre assente, ma in Nazionale titolare. Gioca gratis per la FIGC che danneggia la Juventus”

0
3388

Marcello Chirico stavolta vuota il sacco, e lo fa poggiando la sue tesi su  Giorgio Chiellini regolarmente in campo per 90′ nella prima gara di qualificazione della Nazionale italiana ai mondiali del Qatar.

Con la Juve invece il capitano ha totalizzato “sedici presenze in tutto. Alcune di queste si riducono anche ad 8’ o addirittura soltanto ad 1 minuto (in Coppa Italia)”.

Ma non è tutto: “Nella disfatta interna col Benevento il capitano juventino era in panchina, neanche poi troppo preoccupato per l’inguardabile – Lapo Elkann dixit – prestazione in campo dei suoi compagni (le telecamere Sky lo hanno ripreso mentre conversava amabilmente con Pinsoglio). Ha giocato soltanto i primi 35’ della gara Champions d’andata col Porto, per poi uscire causa affaticamento, ed ha mancato quella decisiva di ritorno”.

Quello che non capisco – tuona Chirico – e non da oggi, è perché centellini le sue presenze con la Juventus e non rinunci mai a quelle in maglia azzurra. Gioca 70 minuti a Cagliari, dopodiché si riferma la domenica successiva col Benevento, ma puntualmente risponde il giorno dopo alla convocazione di Mancini e disputa tutta la partita con l’Irlanda del Nord”.

Poi la domanda quanto mai legittima: “Perché Chiellini, considerata la precarietà del proprio stato fisico, non approfitti dello stop della Serie A per recuperare, rinunciando alla convocazione in Nazionale”.

Dopo queste premesse, Chirico fa notare che il club che paga lo stipendio al giocatore è la Juventus e “non è la Figc, quella che pur di non difendere il protocollo anti Covid al Coni farà rigiocare Juve – Napoli, la stessa Federazione che ora ha condannato Lazio e Lotito per la vicenda tamponi ma non toglierà dei punti in classifica alla squadra di Inzaghi dandoli alle squadre danneggiate (tra queste, pure la Juve). Chiellini gioca gratis per questa FIGC”.