Massimo Pavan: “Inter-Sassuolo rinvio della vergogna. Campionato falsato. All’Inter privilegio non lecito”

0
4199

Il giornalista di fede bianconera Massimo Pavan, attraverso le colonne di Tuttojuve, definisce il rinvio di Inter-Sassuolo una vergogna a testimonianza di come questo ennesimo episodio sancisca come “questa stagione sia totalmente, ma non parzialmente, proprio totalmente falsata”.

Pavan denuncia la evidente mancanza di parità di trattamento:

Impedire all’Inter di giocare, oltretutto con la pausa delle Nazionali che permette anche di riposare i giocatori, è non solo un favore ma anche un privilegio che non è lecito”.

Questo perchè all’Inter sarebbero mancati 4 giocatori: Handanovic e De Vrij titolari, ma due come D’Ambrosio e Vecino che il campo lo vedono e lo hanno visto con il binicolo”.

E’ un’ingiustizia perché “la Juventus, per esempio, ha giocato contro gli stessi nerazzurri con tre calciatori colpiti da covid, come Alex Sandro, De Ligt e Cuadrado, disputando la sua partita e non avendo la benchè minima voglia di rinviarla, con l’Asl di Torino che a differenza della formazione granata non è intervenuta”.

Insomma,due pesi e due misure e qui non parliamo di situazioni soggettive, ma oggettive, chiare che rendono il torneo e le situazioni dissimili e inaccettabili. Chiaramente, l’Inter ha un vantaggio, ma questo è un doppio vantaggio che rende la rimonta della Juventus sempre più difficile se non impossibile”.

Ma non è tutto! Secondo Pavan, “già i bianconeri hanno dovuto subire la farsa di Juventus-Napoli, con tre giocatori con il covid ed un rinvio grottesco ed una sentenza, allo stesso modo ridicola, arrivata prima di Juventus-Fiorentina con un calciatore impossibilitato di giocare, Adrien Rabiot e formazione stravolta all’ultimo momento”.

In conclusione, secondo il giornalista, “la Juventus non può e non deve stare zitta, se i bianconeri non devono vincere il decimo scudetto consecutivo, va bene, ma non devono vincerlo per incapacità propria non per altre decisioni esterne che influiscono, perchè ora influiscono ed è impossibile negarlo”.