Beppe Bergomi: “Situazione societaria dell’Inter? Da tifoso sarei preoccupato”

0
236

Beppe Bergomi, ex difensore nerazzurro è stato raggiunto dai microfoni della Gazzetta dello Sport. Ecco un estratto del suo intervento

L’Inter deve lottare nel suo percorso per raggiungere lo scudetto. Se poi non lo fa, fa 90 punti e non ce la fai perché un’altra squadra è stata più brava, non mi sento di dire fallimento”, ha detto Bergomi a Gazzetta Tv.

Io penso che il Milan, la Juventus, il Napoli e l’Inter, hanno una profondità di rosa che se la gioca con queste squadre. Dipende come finisce il campionato e quanti punti raggiunge, adesso non mi sembra giusto e corretto dire se è un fallimento”.

Sulla situazione societaria? “Anche io sarei preoccupato perché non capisco nemmeno io da fuori. Poi io so cosa vivono dentro, all’interno e quello che sta succedendo. Però da fuori non capisci perché vedevi sempre una società in crescita con una proprietà molto solida”.

Un po’ di preoccupazione ce l’avrei, ma ragiono da tifoso e dico: magari è un motivo per la squadra per compattarsi, per rimanere unita, per fare gruppo e per andare contro tutti. Questo è il momento di stare ancora più uniti e remare tutti nella stessa direzione”.