Il presidente FIGC, Gabriele Gravina: “Protocollo chiaro, chi sbaglia pagherà”

0
467

La sfida tra Juventus e Napoli, non disputata per il mancato arrivo allo Stadium degli azzurri, ha creato una situazione che inevitabilmente genera qualche preoccupazione per quanto riguarda il normale proseguimento della stagione calcistica.

A tale proposito è intervenuto il presidente della FIGC Gabriele Gravina, rilasciando delle dichiarazioni a seguito dell’incontro con il Ministro dello sport, Vincenzo Spadafora:

“Sono molto contento di questo incontro, è stata importante la visita del Ministro nella sede della nostra Federazione.
Nella nostra determinazione riteniamo che dobbiamo andare avanti nel chiudere questo campionato nel miglior modo possibile, affrontando le criticità che dovessero presentarsi.

Noi crediamo molto in questo protocollo, che è un protocollo chiaro che richiede grande senso di responsabilità da parte di tutti.

Crediamo molto in questo protocollo che abbiamo voluto e difeso. Se tutti abbiamo a cuore la tutela della salute e il protocollo viene rispettato da tutti nella sua integrità, credo che possiamo stare tranquilli che il campionato si può disputare e svolgere in sicurezza.

Certo, se cominciano a esserci delle falle e se qualcuno sbaglia allora quel qualcuno deve pagare.
Quello della ASL di Napoli auspichiamo che sia un’eccezione, ma non possiamo conoscere quelle che saranno le condizioni future del nostro paese”.