L’ex arbitro Marelli fa chiarezza su rigore dato e poi negato all’Inter

0
364

Nonostante il successo finale per 4-3 dell’Inter sulla Fiorentina, i tifosi nerazzurri recriminano sull’episodio del rigore prima concesso dall’arbitro Calvarese ai nerazzurri e poi revocato dopo l’intervento del Var.

L’azione si consuma al minuto 18′ quando l’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez cade in area di rigore apparentemente dopo un contatto col difensore della Fiorentina Martin Caceres. Calvarese non ha dubbi e indica subito il dischetto.

Come conseguenza di questa decisione, Caceres viene ammonito. Ma pochi secondi dopo arriva il dietrofront dell’arbitro.

A fare chiarezza su questo cambio di rotta, ci pensa l’ex arbitro Luca Marelli che su twitter scrive: “Il rigore revocato (correttamente) all’Inter è frutto della prima On Field Review della stagione”, precisa l’ex arbitro comasco.

L’avrebbero revocato anche l’anno scorso, è stato proprio un abbaglio dell’arbitro (anche se, in presa diretta, ero convinto che la decisione fosse corretta). In campo è molto difficile non fischiare il rigore”.

Più precisamente, spiega Marelli: “Caceres anticipa nettamente Lautaro ed è Lautaro che calcia la gamba sinistra del difensore. In diretta si può sbagliare, dal replay è un errore chiarissimo, Dal sito della Lega risulta revocata l’ammonizione a Caceres, DAZN e Sky confermano la revoca”.