Bellinazzo (Il Sole 24 Ore): “Bilancio Juve preoccupante ma non c’è il rischio di vendere Dybala”

0
178

Il giornalista de Il Sole 24 Ore, Marco Bellinazzo, ha commentato ai microfoni di Tuttojuve il bilancio approvato dal Cda della Juventus.

Il documento contabile ha fatto registrare una perdita di 71,4 milioni.

Bellinazzo definisce il bilancio della Juventus preoccupante. In parte dipende da alcuni errori commessi dal management, molto dalla crisi dovuta al Covid”.

Nel dettaglio, il giornalista parla di errori “legati al mercato dello scorso anno, soprattutto rispetto alle mancate cessioni. Penso per esempio al caso Higuain: da solo costava 30 milioni l’anno”.

Tra ingaggi e ammortamenti la società bianconera ha raggiunto quasi 500 milioni, livello paragonabile a quella di Real Madrid, Barcellona o Manchester United che però hanno un fatturato in media superiore di 200/300 milioni rispetto al club presieduto da Andrea Agnelli”.

Il giornalista certifica poi che con Ronaldo non c’è stato ancora il ritorno dell’investimento (il giocatore costa alla Juve un totale di circa 80 milioni l’anno).

“Questo processo di crescita è stato rallentato dall’uscita agli ottavi di Champions League, ma soprattutto dal Covid, tanto è vero che i ricavi operativi (incassi da stadio, merchandising, sponsorizzazioni), sono tornati al periodo pre Ronaldo, intorno ai 400 milioni, mentre erano aumentati di 62 nel primo anno di Cr7”.

In prospettiva secondo il giornalista bisogna fare operazioni per ridurre il costo della rosa tra ingaggi e ammortamenti per portarli intorno ai 400 milioni. E’ necessario vendere giocatori costosi e ingaggiarne altri meno cari, ma forti ugualmente”.

E poi “cedere Ronaldo al termine della prossima stagione, con un anno d’anticipo. Secondo me sarebbe opportuno perché verrebbero risparmiati 80 milioni in modo immediato”.

“Il Covid sta incidendo sulla Juventus di più rispetto ad altri grandi club che non hanno in atto un processo di crescita così importante”.

Secondo il giornalista infine non c’è il rischio che la Juventus sia costretta a vendere Dybala, perchè “la Juve non ha bisogno di fare plusvalenze, ma di risolvere una serie di contratti molto onerosi fatti negli ultimi due anni a giocatori che hanno reso poco”.