Pirlo, neo patentato alla guida di una Ferrari? Massimo Pavan: “Alla Juve hanno pensato bene di fargli un’assicurazione”

0
538

Il giornalista di fede bianconera, Massimo Pavan, attraverso il suo consueto editoriale per Tuttojuve, ha voluto in qualche modo rispondere  a coloro i quali ritengono Andrea Pirlo non adatto a sedere sulla panchina della Juve.

I più scettici (Ciccio Graziani) definiscono Pirlo un neopatentato alla guida di una Ferrari.

Ebbene, Pavan è consapevole del fatto che quella del Maestro è “una sfida incredibile […]. Una grossissima opportunità ma anche un grande rischio. Un allenatore che non ha mai fatto pratica reale ma che può anche essere bravo nella teoria è un azzardo”.

“[…]Di Pirlo si è sempre detto una cosa: vedeva le cose prima degli altri, riusciva a farsi capire con uno sguardo ed a fare ed inventarsi cose che gli altri non riuscivano nemmeno a pensare. Questo in campo, poi c’è un filo sottile che divide il campo dalla teoria e non è per nulla semplice essere in grado di mettere in pratica i pensieri”.

Andrea Pirlo scrive ancora Pavan – dovrà fare pratica a Torino, sulla pelle BiancoNera, per lui niente foglio rosa prima di prendere la patente, ma il patentino immediato con una fuoriserie, che in teoria chi ha il foglio rosa non potrebbe guidare. Ecco, però, che a Torino hanno pensato bene di fargli un’assicurazione”.

Pavan definisce “l’assicurazione zebrata è la società che deve stare vicinissima a Pirlo in tutto il suo cammino perché è come se alla guida ci fosse vicino all’ex numero 21 tutto lo staff dirigenziale che gli ha dato una grossa responsabilità ma si è anche preso una grossa responsabilità”.