Moviola Udinese-Juve, la Gazzetta “vede” un mani di de Ligt, ma il CdS la smentisce: “Il braccio di De Ligt non pare punibile”

0
585

Moviola Udinese-Juventus, per la Gazzetta dello sport, la prestazione di Irrati  è da 5,5.

Il quotidiano sportivo, ancora una volta “vede” un rigore non concesso agli avversari della Juventus e scrive: “L’ottima lettura del non rigore su De Paul è sporcata dalla svista sul possibile mani di De Ligt non segnalato dal Var Nasca. Per il resto la sua partita non è sbagliata, buona la gestione dei cartellini”.

Nel dettaglio scrive la Gazza: “succede tutto al 35’ quando De Paul in area va giù in evidente ritardo senza responsabilità da parte di Ramsey. Ottima qui la lettura di Irrati che con ampi gesti fa segno di giocare. Il problema è che subito dopo la palla arriva a Nestorovski che calcia e si trova di fronte De Ligt. Ci risiamo, sembra proprio un mani”.

“Irrati, impallato, dal campo può perderselo soprattutto mentre a due passi il clamore è ancora tutto su quanto avvenuto a De Paul. Più grave è che in sala Var non ci si accorga di quel pallone che sembra colpire in pieno il braccio del difensore olandese”.

Ma tutto ciò che ha scritto la Gazzetta viene smentito dal  Corriere dello sport secondo cui invece non era rigore il braccio di De Ligt e a Irrati va il 6,5 in pagella: “Partita di grande sostanza per Massimiliano Irrati, una delle migliori di questa stagione. Giudia a nostro avviso bene tutti gli episodi in area: De Paul, Dybala e Sema (anche se qui col braccio sinistro teso rischia Rabiot), il braccio di De Ligt non pare punibile”.