Barcellona ko. Il Real di Zidane è campione di Spagna. Messi: “Barça irregolare e debole, se continuiamo così, non potremo competere in Europa”

0
564

Il Barcellona va ko e il Real Madrid di Zinedine Zidane si laurea per la 34ª volta Campione di Spagna, imponendosi nella penultima giornata.

La certezza aritmetica della conquista della Liga è arrivata con una giornata di anticipo, dopo la vittoria 2-1 sul Villarreal, in una notte in cui il Barcellona è franato 2-1 in casa contro l’Osasuna.

Molti i meriti riconosciuti a Zidane, ritenuto dai più l’artefice del successo in campionato dei blancos.

E se il Real è in festa, chi non lo è senza dubbio è il Barcellona e in particolare il suo capitano Lionel Messi, che al Mundo Deportivo ha commentato, assai contrariato:

“Il Real Madrid ha fatto la sua parte, ha il grande merito di non aver perso nessuna partita dopo la pausa.

Noi dobbiamo fare autocritica, a cominciare dai giocatori, siamo il Barça e siamo obbligati a vincere ogni partita.

Siamo stati molto irregolari, abbiamo perso punti che non avremmo dovuto perdere, il gioco di oggi riflette quello che è stato il nostro anno.

La gente sta esaurendo la pazienza perché non stiamo dando loro nulla… Se vogliamo combattere per essere campioni dobbiamo cambiare molte cose, fare molta autocritica.

Ho già detto che se continuassimo così, non potremo combattere per l’Europa. Non ci è bastato nemmeno per la Liga”.