Sconcerti non salva nessuno: “Sarri ha fallito, Conte ha perso due volte, e la Lazio ha perso in modo esagerato”

0
248

Il giornalista Mario Sconcerti nel suo editoriale pubblicato su il Corriere della Sera ha commentato la corsa scudetto, quest’anno senz’altro ricca di colpi di scena.

Come il pareggio 3-3 strappato dalla Juventus al Sassuolo:

“Nei tre minuti in cui Berardi e Caputo hanno ribaltato la partita di Reggio Emilia c’è stato un panico che ha percorso l’intero campionato.

La Juve stava perdendo, qualcuno poteva provare a vincere il campionato al suo posto. Ma chi? Non c’era risposta, lo sanno tutti da tempo. Siamo talmente abituati nel tempo a considerare migliore la Juve che diventa un fuori testo l’ipotesi del contrario. Chi se non lei? È quella dimostrazione di forza che nessuno in Italia sa dare da quasi dieci anni. Trovarsi d’improvviso davanti il contrario ha creato un vuoto assoluto.

Questo è oggi il nostro calcio, un’abitudine. È uno splendido torneo di perdenti.

Ha fallito l’impresa Sarri, che vincerà quello che alla Juve hanno vinto in tanti ma non lo vincerà nel modo richiesto. Ha perso due volte Conte, una prima del virus e una dopo. Ha perso in modo esagerato la Lazio dopo che aveva accusato tutto il Paese di non volerla far vincere. Ha perso da sola, per sfinitezza e banalità atletica. Non ha vinto l’Atalanta che ha fatto molto ma in tutto quello che ha fatto non c’è stato un risultato da regalare al tempo. Il resto sono quasi entità fisiche.

In teoria lo spazio per provare a vincere, quel vecchio normale diritto di andare a vedere il bluff, esiste ancora. Nella realtà nessuno vuole nemmeno pensare di andare a vederlo. Tutti sanno di essere bluff a loro volta“.