Mario Sconcerti: “Juve, questo sarà lo scudetto di Cristiano Ronaldo”

0
124

La nota firma del giornalismo sportivo, Mario Sconcerti, nella sua consueta rubrica per Calciomercato.com, “Un cappuccino con Sconcerti” commenta, numeri alla mano, l’imminente scudetto della Juventus correlato alle prestazioni decisive di Cristiano Ronaldo.

CR7 “è stato molto più decisivo quest’anno di un anno fa. E’ stato il vero grande solista di una Juve che non è mai riuscita a diventare squadra fino in fondo”, dice Sconcerti.

“E Ronaldo per questo compito è perfetto. Non ha una grande concezione dell’insieme, conta il suo particolare, scatto-tiro-gol e batto tutto io, ma stavolta è tornato a fare il suo mestiere di individuo in modo eccellente”, sostiene il giornalista.

Nel dettaglio: “Un anno fa, e già si era parlato di una grande annata, Ronaldo segnò in campionato 21 reti in 31 partite con una media ottima ma per lui non eccezionale, 0.67 gol a partita”.

Ricordo che in Italia il record è di Higuain con 1.02. Quest’anno che c’è meno Juventus c’era bisogno di più Ronaldo e puntualmente Ronaldo è arrivato”,sentenzia Sconcerti.

La sua media gol è salita a 0.93, 28 reti in 30 partite. Da solo ha segnato praticamente il 42% di tutti i gol della Juve. Può essere simpatico o meno, ma se ci sarà il nono scudetto, sarà quasi soltanto suo”, conclude l’autorevole firma del giornalismo sportivo.