Moviola Milan-Juve, Il Var cambia tutto: Non è mani di Rebic ma di Bonucci

0
63425

Ancora una volta gli episodi arbitrali tengono banco. Stavolta il palcoscenico è quello di San Siro dove si è consumata la gara tra Milan e Juve che ha visto vincere i rossoneri per 4-2 in rimonta dopo un dubbio calcio di rigore assegnato ai padroni di casa.

Andiamo con ordine. Gazzetta scrive:

Al 32’ Ibrahimovic su una punizione battuta dai bianconeri appena fuori dalla porta del Milan va per intercettare il pallone e lo sfiora anticipando Ronaldo che arriva alle sua spalle tentando il colpo di testa e che viene sfiorato sul volto dallo scarpino dello svedese. Lievi proteste ma l’arbitro lascia giocare e la decisione sembra corretta.

Al 33’ Danilo è in netto ritardo e va duro sul piede di Bennacer, l’intervento sembra da ammonizione ma il cartellino resta in tasca, cosa che non succede invece 3 minuti dopo in un episodio simile con il giallo a Bennacer su Pjanic.

Al 59’ davanti alla porta difesa da Szczesny si consume l’episodio che cambia la gara: duello Rebic-Bonucci. L’arbitro vede fallo del milanista e gli mostra il giallo per proteste: ma il Var gli mostra che il croato colpisce di petto, il bianconero col braccio largo. Giallo per Bonucci ed è rigore per il Milan.

Due i gol annullati per fuorigioco per segnalazioni, corrette, del secondo assistente Longo: al 46’ per Ibrahimovic e al 96’ per CR7.