Massimo Mauro: “Per il campionato i giochi sembrano fatti”

0
7023

Dopo la brusca battuta d’arresto di Lazio e Inter, sono in molti a sospettare che la corsa per la conquista del tricolore sia ormai conclusa, vista la situazione in classifica che vede la Juventus svettare a 75 punti, con a debita distanza la Lazio ferma a 68 e ancora più distante l’Inter a 64.

A pensarlo anche l’ex bianconero Massimo Mauro che su repubblica.it, ha analizzato il derby della Mole, e ha commentato:

“La Juventus ha espresso tante cose, anche se il Torino visto nel derby è una squadra derelitta. La cosa principale emersa dalla gara è la chiave tattica fornita da Cuadrado: da terzino, quando corre senza palla è indispensabile, perché poi negli ultimi 20 metri si ricorda di essere stato attaccante e sa fare gol.

So che dovrei parlare di Dybala e Ronaldo, però ho già detto che gli altri 7/8 che devono vincere lo scudetto e la Champions sono ancora più fondamentali. Del resto nelle grandi squadre i due terzini sono più forti dalla metà campo in avanti: per questo insisto anche con Bernardeschi terzino. Non sarebbe una novità, l’esempio del passato più classico è stato Zambrotta.

Se infatti gli esterni vanno senza palla, il gioco si apre e tutto diventa più facile. Vedere il gol di Cuadrado: ho sentito dire assist di Ronaldo. Ma quello non è un assist, è un passaggio dettato da Cuadrado, che ha polmoni, cuore e tecnica per proporsi.

Per vincere la Champions servono terzini che attaccano: non a caso negli ultimi 10 anni ha vinto sempre la squadra che ha imposto il proprio gioco. Inoltre Ronaldo si è inserito meglio negli schemi, mentre Dybala ha preso per mano la squadra: ora però lo deve fare contro Barcellona o Manchester City.

Per il campionato i giochi sembrano fatti. La Juve con la rosa che ha, giocando ogni 3 giorni e con il caldo, è ancora più vincente“.