Andrea Bosco tuona contro gli arbitri: “Ecco perchè il signor Maresca dovrebbe essere messo ai ceppi”

0
8071

Andre Bosco, nel suo consueto editoriale per le colonne di TuttoJuve, ha analizzato il principio di fuga della Juventus macchiato dal pessimo arbitraggio di Maresca dietro la regia di Rizzoli

Juve in fuga? Per ora è uno strappo. E’ un campionato pieno di trappole: vedi Lazio implosa col Milan. Vedi il Milan salvato a Ferrara da un autogol. Vedi l’Inter, matata al Meazza da due bimbi di Sinisa”.

Checché ne pensino Nicchi e Rizzoli, il calcio è uno sport dove si usano i piedi e anche le braccia. I pinguini non le usano: ne sono sprovvisti. In serie A si è fischiato il doppio dei rigori sanzionati in Premier. In serie A si va al Var con una voluttà sconosciuta in altre Leghe. Signori arbitri ma un filo di rossore non l’avete, comparando il vostro operato, con quello dei colleghi di altri campionati?

Il signor Maresca dovrebbe essere messo alla gogna in piazza. E non perché abbia arbitrato male. Ha arbitrato “parandosi i fondelli“. Come fanno tutti i suoi colleghi. Andrebbe messo ai ceppi per essersi esibito in un cartellino giallo per (presunta) simulazione a Dybala. Che per la gara contro il Milan sarà squalificato. Un “crimine“: contro lo spettacolo”.

Oggi Dybala è il calciatore più spettacolare del campionato. Fa dribbling e gol incredibili che hanno riportato sul prato la memoria di Enrique Omar Sivori. Negare a Milan – Juventus la presenza di Paulo Dybala è uno “sfregio“. Un “maraschino“ per digerire : prosit .

“La Juve ha vinto. Contro il Milan corsaro a Roma non ci sarà de Ligt: come Dybala egualmente sanzionato con un “giallo“ . La Juve perde due giocatori in gran forma”.