Andrea Bosco: “Bravo Paratici a prendere Kulusevsky con grande anticipo”. Poi pizzica “quelli che copiano il mercato Juve”

0
367

Andrea Bosco, nel suo consueto editoriale analizza i principali fatti che si sono susseguiti dopo la vittoria della Juventus a Genova.

“Ti raccontano che il calcio che stiamo vedendo è bellissimo perché si segna a raffica. Mi viene da ridere. E non perché la pensi come Gianni Brera che sosteneva che la gara perfetta fosse quella “da 0-0“ . Ma vedo errori terrificanti. E gente che dopo mezz’ora ha finito la benzina. La messe di gol non è necessariamente sinonimo di spettacolo”.

“Certamente ci sono gol di pregevole fattura: come quelli della Juventus a Genova, come quello di Floccari, come quello di Kulusevski. Ecco: i prossimi avversari della Juventus non rideranno. Perché affrontare un “cubo“ contro il quale rimbalzi, che va ad una velocità doppia rispetto agli altri e che ha un sinistro educatissimo, sarà un problema. Bravo Paratici a prenderlo con grande anticipo”.

Poi il giornalista si sposta sul duello tra Juventus e Lazio: “probabilmente sarà risolto nel big match dell’Allianz. Sarebbe bello poterlo vedere a porte aperte. Lazio – Juve, pre covid, aveva sugli spalti il pubblico. Mi viene da ridere anche per gli sperticati elogi al “gioco di Sarri“ dopo il tris di Genova”.

Servirebbe moderazione: il gap tecnico tra Juve e Genoa è certificato dalla abissale distanza in classifica. Si è vista, è vero, una squadra che ha “giocato meglio“ (in orizzontale ) nel primo tempo. Nel quale, peraltro, non ha fatto gol. Poi nel secondo, Dybala ne ha dribblati tre in un metro prima di concludere alla Sivori”.

Tuttavia, secondo il giornalista La Juventus è in crescita. Persino Rabiot è apparso più tonico: merito forse della nuova pettinatura da “macho“. Ora si aspetta il Pipa. Magari già sabato nel derby con il Torino. Sarà un derby diverso. Perché un derby senza pubblico non può essere un vero derby” .

Spero di poter ridere anche sul mercato. L’Inter pare voglia Emerson e Milik . Io dico: magari. Io non voglio Emerson, vorrei Alaba. Non voglio Milik, vorrei Haaland. Per quanto riguarda Gosens , dico al mio amico Massimo Pavan: è colpa tua. Non dovevi auspicare che l’atalantino arrivasse a Torino.

“Lo sai che poi “quelli“, copiano tutto. Non so se un eventuale scambio Rabiot-Jorginho mi provocherebbe ilarità. Ma se Sarri alla fine vincerà qualche cosa, servirebbe concedergli almeno un giocatore. Se lo sarebbe meritato. Visto che Tonali pare se lo siano “fumati“, lasciandolo all’Inter, un centrocampista, comunque, arriverà. Arthur non basta”.

“Non credo Zaniolo: che a me piace e che a mio parere potrebbe diventare il Milinkovic Savic italiano. Immagino, tuttavia, che nel caso, a Roma, metterebbero una “taglia“ sul collo di Pallotta . Io vorrei Pogba ma probabilmente dovrò farmi piacere il regista della Nazionale”.