Inter, la nuova maglia non convince. Cecchi: “Un obbrobrio”

0
326

La nuova casacca 2020-2021 dell’Inter  sta già facendo discutere i tifosi, restii ad accettare il nuovo restyling.

La nuova maglia con le strisce a zig zag è un omaggio a Milano, come spiega il comunicato del club nerazzurro:

“La nuova divisa Home dell’Inter celebra Milano attraverso un’estetica che simboleggia l’identità condivisa dal club e dalle persone che rappresenta”.

Il dettaglio che maggiormente sta facendo discutere i tifosi, è proprio la reinterpretazione delle iconiche righe nerazzurre con onde e zig-zag, che non sembra proprio aver conquistato gli appassionati nerazzurri.

A bocciare la nuova maglia anche il giornalista Stefano Cecchi che ai microfoni di Radio Sportiva ha commentato:

“Un obbrobrio, il calcio è roba sacra e lo zig zag non c’entra nulla con la storia dell’Inter. Da amante del calcio romantico, è un peccato mortale sciupare la maglia nerazzurra in quel modo”.

Cecchi ha poi concluso:

“Per motivazioni pensavo che l’Inter vincesse lo scudetto e complessivamente per me è una mezza delusione“.