L’attacco di Diaconale: “Non siamo noi quelli in grado di manovrare gli arbitri, lo strapotere ce l’hanno altri”

0
276

Il responsabile della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha commentato il discusso rigore concesso alla Lazio in occasione della sfida contro la Fiorentina, vinta dai biancocelesti 2-1.

Un’azione accompagnata da molte le polemiche, a causa della simulazione di Caicedo, sfuggita all’arbitro, che ha fatto infuriare i tifosi sui social.

Polemiche alle quali Diaconale ha risposto:

“Le malelingue sui rigori concessi? È una questione di pressioni ambientali innescate ad arte. Vogliono metterci in difficoltà nella rincorsa alla Juventus.

Tutto si fonda su una balla, come se fossimo diventati una superpotenza in grado di manovrare gli arbitri. Una mitizzazione strana, non corrisponde ovviamente alla realtà.

Da più parti ascolto questa leggenda di un presunto strapotere del presidente Lotito, quando invece storicamente gli strapoteri nel calcio sono ben altri ed appartengono ad altri club.

Non mi sembra, infatti, che sia stata la Lazio a vincere gli ultimi scudetti del nostro campionato“.