Lino Banfi (nelle vesti di Oronzo Canà) benedice la ripresa della Serie A: “Dybala mi ricorda Aristoteles”

0
236

Lino Banfi, ovvero Oronzo Canà, come lo chiamano tutti i tifosi di calcio, in onore del mitico ruolo rivestito dall’attore nel film “L’allenatore nel pallone”, benedice la ripresa del campionato di calcio italiano con questa battuta: «”Il 5-5-5 non andrebbe bene.Sarebbe troppo dispendioso con così tante partite ravvicinate. Userei una bi-zona mascherata. Anzi, la “bi-zona con la mascherina”».

E Banfi la spiega al cronista del Corriere dello Sport:
«Semplicissimo, durante una marcatura in genere si alzano le mani come per dire “non l’ho toccato”. Ecco, in questo caso invece i difensori dovranno mettere le mani davanti alla bocca, come se fosse una mascherina. L’avversario rimarrà perplesso e si fermerà per capire. Ed è a quel punto che noi lo fotteremo togliendogli il pallone con il cucchiaino e andando in rete».

Che giocatori chiederebbe per la sua Longobarda?
«Zaniolo mi fa impazzire. E poi vorrei Salah, era un godimento vederlo giocare. Mi basterebbero questi due capi della “bi-zona”».

C’è un calciatore che le ricorda Aristoteles?
«Dybala! In certi momenti i suoi dribbling somigliano a quelli di Ari. E poi mi sembra anche un bravo “raghèzzo” come lui».