Caressa a Sarri: “Vincere alla Juve non è una cosa eccezionale. Deve essere una regola e un dovere”

0
491

Stasera Maurizio Sarri andrà alla caccia del suo primo trofeo da allenatore della Juventus, sfidando il suo ex Napoli nella finale di Coppa Italia (stasera in diretta su Rai Uno, ore 21).

Alla conferenza di presentazione dell’attesa sfida di stasera, il tecnico bianconero ha utilizzato dei toni coloriti e accesi che hanno fatto discutere, ma hanno reso alquanto chiaro il concetto:

Mi girano leggermente i co**ioni quando si dice che in Italia non abbia vinto niente, perché si parla solo di altissimi livelli.

Io ho fatto otto promozioni sul campo da una categoria all’altra senza saltarne neanche una.

È poco visto dai giornalisti abituati a parlare di Champions, ma è difficilissimo nelle categorie inferiori. È chiaro che in tutti noi c’è la voglia di vincere trofei importanti per tifosi”.

Parole che il giornalista sportivo di Sky Sport, Fabio Caressa, ha così commentato:

Sarri sta facendo benissimo, ma la media punti conta solo se sei un punto sopra al secondo, altrimenti non conta nulla.

Vincere alla Juve non è una cosa eccezionale. Deve essere una regola e un dovere, e anche lui lo sa benissimo“.