Maurizio Sarri: “I tre cambi insieme? Ho fatto una ca…ta”

0
2180

Il tecnico bianconero commenta lo 0-0 con il Milan in Coppa Italia che consente ai bianconeri di staccare il tagliando per la finale di mercoledì prossimo a Roma:

“Dopo tre mesi senza giocare tornare in panchina è una bella sensazione, anche se ci è mancato l’apporto del pubblico. Giocare partite in queste condizioni non è semplice per nessun”.

Sono rimasto molto sorpreso e soddisfatto per quanto fatto nei primi trenta minuti. Avevamo un dominio straordinario sulla partita, anche in parità numerica”.

Dopo siamo calati nei ritmi e a livello di intensità mentale, ma in questo momento le partite sono tutte piene di rischi”, ha detto il tecnico bianconero Maurizio Sarri ai microfoni Rai.

L’aspetto positivo è che nelle ultime partite la squadra non sta concedendo più niente agli avversari – ha aggiunto Sarri.

Il calo nella ripresa? Parliamo di giocatori rimasti per 70 giorni su un divano, far tornare la completa efficienza fisica e dell’intensità mentale non è così semplice e automatico. Se la si paragona a una gara di precampionato questa è una partita di fine luglio. Ci andrà un po’ di pazienza ma le premesse sono importanti”.

E ancora: “Ho chiesto a Ronaldo un sacrificio di giocare al centro e lui ha accettato con tranquillità. Ha fatto molto bene anche lui la prima mezz’ora e poi ha sofferto, ma ha fatto la partita che ci serviva in questo momento”.

Non è abituato a sbagliare i rigori e probabilmente qualche ripercussione mentale può averla avuta. Ma lui è talmente forte che la posizione dove gioca non gli cambia nulla” ha detto Sarri.

Poi, sui tre cambi: “Tre cambi insieme? Ho fatto una caz…, cambiare tre giocatori in un colpo solo rischia di squilibrare la strada. I cambi vanno selezionati in più frazioni”.