La foto che condanna il Milan e Orsato: Violato platealmente il protocollo di sicurezza anti-Covid19

0
44386

Il Milan esce sconfitto dalla semifinale di Coppa Italia contro la Juventus.

Nel dopo partita si è assistito a qualche timida protesta da parte di qualche giocatore rossonero (Calanoglu in particolare), per la decisione dell’arbitro di comminare il rosso a Rebic, per il fallo killer su Danilo dopo pochi minuti di gioco.

Ma in queste ore è diventata virale la foto che ritrae i calciatori del Milan protestare vibratamene contro l’arbitro, proprio dopo il rosso sventolato in faccia all’attaccante del Milan.

Sono addirittura quattro rossoneri intorno al direttore di gara e nessuno di loro rispetta il metro e mezzo di sicurezza imposto ai calciatori per protestare contro l’arbitro.

Il regolamento recita infatti che “i calciatori non potranno più protestare nei confronti degli arbitri e non potranno avvicinarsi per alcuna ragione a meno di 1,5 metri di distanza”.

Tra i vari punti del protocollo stilato dalla Figc,  come ricorda Repubblica sulle sue colonne, spiccava quello legato ai direttori di gara che sembravano “cautelati” dai soliti assembramenti che si sono verificati in passato quando si è trattato di protestare sulle decisioni arbitrali.