Il 13 giugno 2012 la svolta su Calciopoli, ma è ormai troppo tardi. Tavaroli (Telecom) ammette: “Spiavamo Moggi e consegnammo dossier a Facchetti”

0
7193

Calciopoli, oggi ricorre una data cardine di tutta la viccenda che culmino con la retrocessione della Juventus in serie B.

Era il 13 Giugno di otto anni (2012) fa quando lo scandalo Calciopoli si arricchisce di un nuovo clamoroso capitolo che fa emergere il trattamento di favore riservato all’Inter in tutta questa faccenda.

Nel corso del processo sui dossier illegali che portarono alla retrocessione della Juventus in Serie B, l’ex responsabile sicurezza Telecom e Pirelli Giuliano Tavaroli ammette: “Spiavamo anche Moggi e consegnammo uno dei dossier riguardanti l’ex direttore generale della Juventus a Giacinto Facchetti.”

Ombre mai definitivamente chiarite dagli organi giudiziali e che rendono ancora oggi la vicenda Calciopoli quantomeno ambigua.