Appello di Chirico ad Agnelli per prendersi lo scudetto in caso di nuovo stop: “Signori sì, fessi no”

0
2480

Il giornalista di fede bianconera Marcello Chirico commenta attraverso le colonne de IlBianconero, la questione scudetto, che verrà affrontata dal Consiglio Federale programmato per lunedì, nel corso del quale verrà esaminata appunto tra le altre anche la non assegnazione dello scudetto.

Agnelli è rimasto fedele alla sua linea, espressa comunque finora solo tramite dei like a dei tweet di tifosi juventini pubblicati sui social: no al tricolore a tavolino, a meno che non sia aritmetico“, ricorda Marcello Chirico.

La Juventus i titoli vuole vincerli sul campo, giocandosi le partite, possibilmente tutte, fino ad esaurimento di quelle attualmente mancanti”, aggiunge il giornalista di fede bianconera.

Chirico tuttavia pone una domanda al presidente Agnelli:Mettiamo il caso, causa contagi, ci si debba fermare dopo averne giocate altre 10, il tricolore non andrebbe assegnato lo stesso? Un conto è non assegnarlo ora, con più della metà del girone di ritorno da disputare e tanti punti ancora in palio, un altro fermarsi per causa di forza maggiore a 2 metri dal traguardo, con magari una squadra davanti all’altra di un solo punto, o magari anche tre”.

Per non assegnarlo ancora, tanto valeva allora non ricominciarlo neppure. Non sarebbe a quel punto più giusto e coerente assegnarlo a chi è in testa, piuttosto che far disputare degli iniqui play-off oppure affidarsi all’arzigogolato quanto stravagante algoritmo di Gravina?”

Il giornalista ricorda quanto successo con Calciopoli: “Quello cartonato, lo ricordo agli smemorati, venne regalato ad una squadra arrivata terza a 15 punti di distacco dalla prima, in questo caso si tratterebbe di darlo invece a chi fosse in testa, a classifica cristallizzata. Non è proprio la stessa cosa”.

Chirico non fida nemmeno di Lotito: “Vediamo se il suo è stato un consenso convinto oppure soltanto strategico”, alla formula “no tavolino, solo aritmetica”.

In caso di cambio di strategia di Lotito, il giornalista invita la Juve a modificare la propria posizione, prendendo magari in considerazione quanto proposto dal giornalista. “Signori si, fessi no”, tuona Chirico.