Calciopoli: La rivincita di Moggi e Moggi Jr su Palamara

0
9634

Il magistrato Luca Palamara è al centro di un autentica bufera.

Nel passato Palamara è stato protagonista nel processo calciopoli e in quello sulla Gea, e che ora è al centro di polemiche per le intercettazioni che vengono pubblicate quotidianamente sui media nazionali.

Assistere alla pubblicazione dei momenti più intimi della propria vita privata che coinvolgono estranei fa sempre male – ha scritto l’ex membro dell’ANM su Twitter – Oggi sono dall’altra parte e accetto tutto questo perché non ho nulla da nascondere. Sono storture però sulle quali occorre nuovamente riflettere“.

Alessandro Moggi, figlio di Luciano non si è fatto sfuggire l’occasione per rispondere a tono a queste frasi.

E attraverso Instagram, l’ex presidente della Gea, ha scritto: “Ma va…ora bisogna riflettere…ora. Prima no vero?”.

Anche l’ex direttore generale della Juventus ha parlato recentemente del magistrato: “Ho avuto la sfortuna di conoscere Palamara quando era PM del processo GEA, in cui mi aveva inquadrato addirittura come ideatore di quella società. Accuse smentite dal processo stesso. Su di lui c’è chi è stato più lungimirante di me, ed è stato Cossiga”.

Il quotidiano Il Foglio autore tra l’altro di intervista ad Alessandro Moggi, ricorda che il figlio di Luciano, nel 2006 presidente della Gea, una società composta da altri figli di padri celebri (Calleri, Geronzi e altri) e alcuni dei procuratori più importanti d’Italia, tra il febbraio e l’estate di quell’anno venne iscritto nel registro degli indagati proprio dal pm Luca Palamara.