Pistocchi accusa: “7 maggio 2000, De Santis annullò gol per fallo che nessuno ha visto”. Chirico lo smonta: “Gol nato da calcio d’angolo inesistente. Bugie peggio del virus”

0
806

Maurizio Pistocchi cavalca l’onda accusatrice scatenata da Massimo Moratti a seguito dell’intervista alla Gazzetta dello Sport circa la differenza dello scudetto “di cartone” assegnato all’Inter dopo Calciopoli e quello che eventualmente che andrebbe assegnato alla Juventus in caso di stop al campionato e che Agnelli rifiuterebbe.

“Il 7 maggio 2000 successe che al minuto 89’di Juventus-Parma Cannavaro saltasse più in alto di tutti battendo Van der Sar e realizzando il gol dell’1:1. L’arbitro De Santis annullò, per un fallo che nessuno ha mai visto”, scrive Pistocchi su Twitter.

Arriva puntuale la stoccata di Marcello Chirico al tweet di Pistocchi a proposito del gol di Cannavaro annullato in quel Parma-Juve.

Tutte storie raccontate a metà: Quel gol li è viziato da un calcio d’angolo che non doveva essere nemmeno assegnato. La bugia però viene raccontata dieci, cento, un milione di volte e la gente crede a queste menzogne”.

Infine, Marcello Chirico avverte i detrattori della Juventus: “Penso che ne vedremo delle belle grazie al ricorso su Calciopoli presentato da Giraudo attraverso l’avvocato Dupont. Segnatevi questo nome…Dupont”.